SELEZIONE KOI OTTOBRE 2018

Anche quest’anno, dal 22 al 30 Ottobre siamo in Giappone per selezionare le koi da importare in Italia per la nuova stagione.
Questo è il nostro diario di viaggio dove potrai vedere giorno per giorno il frutto del nostro lavoro…

PRIMO GIORNO DI SELEZIONE
Domenica 21/Lunedì 22 Ottobre 2018

Eccoci di nuovo qui per il nostro diario di viaggio. Questo è il nostro quarto viaggio in Giappone in appena 2 anni e mezzo di attività, il quinto se consideriamo anche quello fatto quando eravamo dei semplici appassionati con l’hobby delle carpe koi!
La nostra giornata parte molto presto con il primo volo che da Venezia ci porta a Zurigo dove avremo la coincidenza che ci porterà fino a Tokyo Narita…

Il volo è sempre un momento critico del viaggio, non solo perché sono quasi 12 ore di viaggio, ma anche per la trepidazione di ritornare finalmente sulle montagne di Niigata che sempre ci accompagna.
Quando ormai non riusciamo quasi più a stare seduti sul sedile del nostro aereo, ecco che finalmente intravvediamo il Giappone e il suo simbolico monte Fuji!

Quando finalemente arriviamo in aeroporto è già lunedì mattina e sappiamo perfettamente che il nostro percorso non è ancora finito, infatti, dopo più di un’ora di attesa per il controllo passaporti e per il ritiro del bagaglio, raggiungiamo Tokyo station dove ci attende però il treno per Niigata…

La nostra fermata per l’area degli allevamenti è Nagaoka che raggiungiamo dopo circa 1 ora e 45 minuti di treno. Tempo di uscire dalla stazione, attraversare la strada e depositare i bagagli in hotel, siamo già in macchina verso le montagne di Yamakoshi!

Il primo allevatore da cui ci fermiamo è Kaneko, rinomato per le sue Kujaku (di cui produce anche tancho), Goromo, Kikokuryu, Matsukawabake, Goromo e Doitsu Ochiba. L’allevatore purtroppo non c’è perché ci dicono impegnato in un harvest, quindi decidiamo dopo aver dato una rapida occhiata di passare oltre…

Il prossimo allevamento lungo la strada è Yagenji la rinomata koi farm dei fratelli Ishihara con cui tra l’altro abbiamo da sempre un ottimo rapporto, soprattutto dopo l’harvest di 2 anni fa.

Ogni volta che entriamo in questo allevamento quello che ci lascia sempre stupiti, oltre all’ordine e alla pulizia, è la limpidezza dell’acqua nelle vasche di stoccaggio delle koi, da cui si esaltano ancora di più le forme e i colori delle magnifiche carpe che qui vengono prodotte!

Come sempre qui ci sono dei pesci che lasciano incantati e, anche sulla fascia di prezzo medio-bassa c’è qualcosa di interessante, tuttavia Keisuke san ci dice che domani mattina hanno in programma proprio un harvest di nisai, dove sicuramente ci sarà qualcosa che potrebbe fare al caso nostro. Decidiamo quindi di non prendere in mano il retino e darci appuntamento per domani mattina. Nel frattempo però ci gustiamo il meraviglioso panorama che si gode da quì…

Da qui in poi le nostre guide decidono di portarci verso l’ignoto, ovvero da alcuni allevatori che in questi 2 anni non avevamo mai avuto l’occasione di visitare. Il primo di questi è Nagashima, un piccolo allevatore che produce Go Sanke e Shiro Utsuri di grande qualità. Purtroppo anche in questo caso l’allevatore non è presente e dopo un veloce sguardo andiamo dal prossimo!

Arriviamo quindi da un altro nuovo (per noi!) allevatore ovvero Marukyu. Questo allevatore è specializzato in Kohaku e Tancho Kohaku. I suoi pesci sono a dir poco impressionanti, bianco niveo e rosso intenso accompagnano un body robusto e possente…il tutto accompagnato da un prezzo per noi fuori portata!
Vogliamo tuttavia farvi vedere l’elevata qualità che questo piccolo allevatore offre…

Dopo Marukyu è la volta di Tanaka, anche questo un piccolo allevatore da cui non eravamo mai stati prima. Notiamo subito sulle prime vasche dei pesci dalla qualità prezzo super interessante, tuttavia l’acqua è veramente molto molto torbida e la luce naturale sta calando vistosamente quindi non ce la sentiamo di correre il rischio di selezionare dei pesci che magari visti con un’altra luce potrebbero non essere così perfetti, quindi visto che abbiamo ancora 10 giorni davanti, a malincuore rinunciamo con la promessa però di ripassare sicuramente prima della fine della nostra selezione!

Si sta facendo veramente buio ma lungo la strada del ritorno abbiamo ancora il tempo di fermarsi dall’ultimo allevatore. Per noi si tratta ancora una volta di una novità: Kansuke.

Questo allevatore è specializzato in Go Sanke ma la sua forza sono le soprattutto Kohaku e i Tancho.
Come Marukyu, nonostante si noti subito come gli impianti e la sua struttura siano molto più grandi e molto più moderni, produce unicamente koi di altissima qualità. Non avendo avuto fin’ora alcuna richiesta per koi di queste varietà che possano rientrare nei budget dei nostri clienti, anche qui usciamo a mani vuote…

Finisce quì il nostro primo (mezzo) giorno di selezione!
Domani abbiamo in programma di visitare numerosi allevatori a cui siamo particolarmente affezionati e quindi speriamo di farvi vedere i primi box selezionati…MATA ASHITA!

SECONDO GIORNO DI SELEZIONE
Martedì 23 Ottobre 2018

Dopo aver ben riposato cercando di smaltire il jet lag  per abituarci al nuovo orario giapponese, decidiamo di partire molto presto per dirigerci in una zona dove si concentrano molti allevatori a breve distanza l’uno dall’altro. Partiamo quindi da Nagaoka a tutta velocità verso le montagne di Niigata!

Il primo allevatore a cui facciamo visita è Yamazaki.
Con Manabu abbiamo da sempre un ottimo rapporto, non solo perché da lui troviamo tantissime varietà con un ottimo rapporto qualità-prezzo, ma soprattutto perché ci accoglie sempre col sorriso e simpatia!
Anche questa volta infatti  la Yamasan Koi Farm non delude le nostre aspettative e selezioniamo così il nostro primo box di questa spedizione in Giappone…

FOTO 1
Nisai mix (2 anni) – 35/40 cm

Sanke Doitsu – Asagi – Hariwake – Ochiba Ginrin – Kin Ki Utsuri – Kin Utsuri

Siamo molto soddisfatti di aver rotto il ghiaccio con pesci così belli e di alta qualità, accontentando così alcuni dei nostri clienti che ci avevano commissionato alcune varietà non sempre reperibili ad un prezzo così abbordabile. Una foto con Manabu san è la ciliegina sulla torta per festeggiare!

Prima di ripartire però ci godiamo il panorama dei mud pond di Yamazaki visti dalla sua green house…

In questa zona, come detto in precedenza, ci sono molti allevatori alcuni dei quali sono molto rinomati e, come spesso succede, il sinonimo di rinomato è anche costoso. Un esempio lampante è Conias (Hiroi Koi Farm) da cui tuttavia decidiamo di dare un’occhiata…

Conias è rinomato per le sue varietà Ginrin, in particolare per Goshiki, Showa e Tancho, ma anche per le sue doitsu. Nella grandezza della sua green house vediamo molti pesci di altissimo livello ma contemporaneamente non riusciamo a capacitarci di come alcune koi che potrebbero essere considerate fuori standard, vengano proposte a prezzi così assurdi!
Ad ogni modo vi proponiamo una panoramica interna molto interessante…ENJOY!

A poca distanza dai fratelli Hiroi ha sede un altro allevatore molto rinomato, ovvero Shinoda…

Questo allevatore è molto famoso sostanzialmente per 4 varietà: Showa (doitsu e Ginrin), Kohaku doitsu, Sanke doitsu e le più famigerate Hi Utsuri. Purtroppo per noi il rapporto qualità-prezzo non ci soddisfa pienamente e decidiamo di passare oltre, non prima però di aver dato un’occhiata alla vasca delle jumbo…

Quest’anno abbiamo la possibilità di visitare molti piccoli allevamenti che fin’ora non avevamo mai avuto il piacere di vedere. Per darvi un’idea, molti di questi piccoli allevatori vendono koi come secondo lavoro, avendo invece come prima attività altri mestieri. Passiamo quindi in rassegna Takatastu e Aoki Masaki ma gli allevatori purtroppo non sono presenti…

Ci fermiamo successivamente da Hirashin conosciuto per le sue Yamabuki e Chagoi ma anche qui non troviamo nessuno e decidiamo di cambiare zona non prima però di esserci gustati il panorama che si gode da queste parti…

Dopo una brevissima pausa pranzo modello take-away, arriviamo da NNBC ovvero Katsumi, altro allevatore per noi semi-sconosiuto.

Al contrario degli altri piccoli allevamenti, la farm di Katsumi è veramente molto grande così come le varietà che troviamo al suo interno. Ki Utsuri, Karashigoi, Kin Kykokuryu, Komunryu, Shusui, solo per citarne alcune…

L’allevatore ci mostra alcuni pezzi pregiati di koi nisai che hanno partecipato o che potrebbero partecipare ai koi show in Giappone. Non c’è nulla da dire…

Queste koi sono molto costose e, nella fascia di prezzo che interessa a noi, non troviamo nulla che ci soddisfi a pieno. Decidiamo quindi di continuare il nostro percorso…

Arriviamo da un altro allevatore che apprezziamo molto ovvero Kase.
Purtroppo per noi quest’anno i suoi harvest sulle nisai sono stati molto anticipati rispetto al normale periodo previsto o programmato, onde per cui troviamo le vasche semivuote e, al loro interno, nonostante il prezzo sia molto interessante, non troviamo nulla che faccia al caso nostro.

Stiamo cercando per alcuni clienti delle Goshiki e delle Kin Kikokuryu e qui vicino c’è un allevatore da cui abbiamo acquistato delle koi molto interessanti anche l’anno scorso ovvero Ikarashi Ozumi…

Quì, nonostante le vasche siano piene di pesci, notiamo una qualità non all’altezza del prezzo richiesto e decidiamo quindi di visitare altri allevatori prima di decidere se vale la pena di selezionare alcuni esemplari da questo allevatore.
La giornata sta volgendo al termine, quindi decidiamo di dare una rapida occhiata da Aoki dove tuttavia, non avendo un appuntamento fissato, non è possibile acquistare. Ci imbattiamo però in un simpatico incontro con la KOI CAR!!!

Decidiamo dunque che è ora di tornare ma, lungo la strada, c’è un altro allevatore interessante…Suda.
Appena arriviamo ci avvisano che quest’anno questo allevatore è sprovvisto di nisai ma offre solo koi di 3 anni o più. Nonostante non abbiamo richieste per koi di queste varietà in misure così grandi, decidiamo comunque di dare un’occhiata e…WOW!!!
Parola alle immagini…

La nostra giornata si conclude così!
Felici per i primi pesci selezionati ma allo stesso tempo un po’ delusi da alcuni allevamenti sui quali avevamo diversa fiducia. La nostra permanenza qui è ancora lunga, quindi rimanete sintonizzati per visionare i nostri prossimi acquisti…A DOMANI!!!

TERZO GIORNO DI SELEZIONE
Mercoledì 24 Ottobre 2018

Oggi da un punto di vista meteorologico non si può dire di certo che sia una bella giornata nell’area di Niigata, infatti ci svegliamo sotto ad un cielo molto nuvoloso con una leggera pioggerellina ed una temperatura abbastanza fresca, però come dice il proverbio “giorno bagnato, giorno fortunato” o almeno lo speriamo!
Ieri ci eravamo lasciati con Manabu Yamazaki che ci aveva detto che stamattina avrebbe effettuato un nuovo harvest di nisai, quindi il primo appuntamento stamattina è da lui.
Purtroppo non siamo i primi a scegliere, quindi attendiamo pazientemente il nostro turno e poi…BUM!!!

FOTO 2
Nisai mix (2 anni) – 35/38 cm

Goskiki – Tancho Sanke Doitsu – Kin Utsuri – Asagi – Hariwake Butterfly – Ki Utsuri Ginrin Butterfly

Ochiba Butterfly – Yamato Nishiki

Yamazaki è un allevatore molto particolare che, oltre che riprodurre numerose varietà, riesce a volte a proporre pesci di grossa taglia a prezzi molto interessanti. Iniziamo a guardarci intorno e selezioniamo altri 4 pezzi di una qualità STRATOSFERICA!

FOTO 3
Nisai mix (2 anni) – 45/48 cm

Karashigoi doitsu – Kikosui – Platina Butterfly

Crediamo che questi pesci meritino qualcosa di più, quindi riusciamo a convincere Manabu san a farci fare foto e video di ciascun pesce singolarmente, cosa che normalmente non è consentita!

KIKOSUI  – Nisai (2 anni) – 45/48 cm

KARASHIGOI – Nisai (2 anni) – 48/50 cm

KARASHIGOI – Nisai (2 anni) – 48/50 cm

PLATINA BUTTERFLY – Nisai (2 anni) – 48/50 cm

Siamo veramente molto soddisfatti di queste koi che abbiamo appena selezionato e la giornata per noi è appena iniziata! Ci rimettiamo in macchina, e dopo poche centinaia di metri siamo già dal prossimo allevatore…Chogoro!

Questo allevatore è specializzato in platina, kikokuryu, shiro utsuri e goromo, tuttavia quest’anno ha anticipato molto la raccolta dai suoi laghi di accrescimento quindi ha già esaurito molte varietà.
Decidiamo quindi di passare oltre…

Passiamo da Miya ma purtroppo non c’è nessuno nella koi farm e quindi continuiamo lungo la strada finché arriviamo da un top breeder di Niigata ovvero Isa! Questo allevatore è specializzato in Showa di altissima qualità e ovviamente i prezzi sono proporzionati a quello che offre.
Purtroppo non abbiamo ancora richieste per questa tipologia di koi ma vogliamo comunque offrirvi un video tour di questo allevamento…rifatevi gli occhi!!!

Oggi il calendario degli appuntamenti è serratissimo e non abbiamo nemmeno il tempo di pranzare.
Alle 12:15 siamo dal nostro amico Hironori san in arte Maruhiro!!!
Negli ultimi anni questo allevatore ha raggiunto livelli di qualità veramente superbi senza contare le innumerevoli varietà che riproduce. Anche oggi, come sempre c’è molto traffico di clienti e siamo costretti ad aspettare il nostro turno per poter pescare dalle vasche. Nel frattempo ci godiamo lo spettacolo nella vasca principale…il famosissimo round pond di Maruhiro!

Finalmente tocca a noi, quindi imbracciamo il retino e…FUOCO ALLE POLVERI!
(Ci scusiamo per la qualità delle foto ma avevamo veramente troppi riflessi da eliminare in questo allevamento quindi vi consigliamo di visionare soprattutto i video)

FOTO 4
Nisai mix (2 anni) – 35/45 cm

Mukashi Ogon Ginrin – Shusui – Kohaku – Ginrin Soragoi – Ki Utsuri – Kin Kabuto Ginrin

FOTO 5
Nisai mix (2 anni) – 35/45 cm

Benigoi Doitsu – Shusui – Kin Kabuto – Kogane Ochiba – Doitsu Ryu (Kikokuryu) – Ginrin Soragoi
Ki Utsuri Ginrin

FOTO 6
Nisai mix (2 anni) – 35/40 cm

Ki Utsuri Ginrin – Tancho Kohaku – Mukashi Ogon Ginrin – Kin Kabuto Ginrin – Hajiro Doitsu
Kigoi Ginrin – Ginrin Soragoi

Siamo veramente molto soddisfatti di queste koi, non solo per la qualità che abbiamo trovato, ma soprattutto perché siamo riusciti a strapparle ad un prezzo veramente ottimo!
Mentre siamo intenti a fare foto e video dei nostri pesci, Maruhiro alle nostre spalle indossa con fierezza la nostra t-shirt targata ZanKoi…

In tutto questo non può di certo mancare un selfie di rito.
Hironori san sei il numero UNO!!!

Usciamo da Maruhiro alle 16:15 (dopo ben 4 ore!) e il sole sta ormai tramontando.
Se vogliamo visitare altri allevamenti dobbiamo fare velocemente quindi decidiamo di visitare il più vicino a Maruhiro ovvero Mano. Qui non troviamo il rapporto qualità-prezzo che cerchiamo e decidiamo di passare al prossimo. Arriviamo dunque da Otsuka…

Nella green house non troviamo nessuno quindi decidiamo di dare una rapida occhiata e continuare sulla strada del ritorno. Ci fermiamo in sequenza prima da Sakazume e poi da Miyaishi dove ahimé non troviamo nessuna varietà che stiamo cercando…
Si sta facendo veramente buio ma non possiamo esimerci nel fermarci al volo da Seitaro Hirasawa uno tra i più vecchi allevatori dell’area di Niigata. Anche qui diamo una rapida occhiata promettendoci di ritornare con calma. L’ultima curiosità della giornata, ispirataci proprio dall’allevamento di Seitaro, è che tutti si aspettano che i giapponesi siano precisi, puliti ed ordinati ma a volte (in queste zone molto spesso!) non è esattamente così! Questo è quello che si può trovare appena fuori dalle porte delle koi house…

Per oggi è tutto (e di più)! A domani…

QUARTO GIORNO DI SELEZIONE
Giovedì 25 Ottobre 2018

Ieri sera è stata una lunga giornata e abbiamo finito molto tardi di lavorare, nonostante questo stamattina decidiamo di partire molto presto, il tutto per cercare di arrivare per primi da uno degli allevamenti più gettonati dell’area di Niigata ovvero Hirasawa Marusei…

Nonostante sia da molti bistrattato e considerato come “economico” e con una scarsa qualità, in realtà Hirarasawa è un allevatore che, oltre che a produrre moltissime varietà, riesce ad ottenere koi di altissima qualità soprattutto se parliamo di Go Sanke e Kawarimono.
Nulla di meglio di un video completo all’interno della koi farm può esattamente spiegare meglio ciò che stiamo dicendo!

Purtroppo Yoshiyuki san non è presente nella koi farm perché impegnato in un harvest e ci viene detto che sarà presente nel pomeriggio quindi, non avendo modo di sapere i prezzi delle varie vasche, non ci resta che decidere da quale allevatore andare. Il tutto non prima però di aver sbirciato nella serra dedicata alle nuove tosai…

Decidiamo di rimanere in zona e passare nuovamente da Takatatsu, un allevatore da cui eravamo passati il primo giorno ma che non aveva molta scelta di pesci. Quando arriviamo notiamo che l’allevatore ha appena finito di scaricare dal suo furgoncino un bel po’ di nisai che ha temporaneamente stoccato un una vasca all’esterno. Buttiamo l’occhio e vediamo subito alcuni pezzi molto interessanti!
Chiediamo all’allevatore e che ci dice che domani mattina possiamo trovare le nuove koi nelle vasche all’interno già divise per prezzo. Non ci pensiamo due volte, prendiamo appuntamento per domani!
Siamo alla ricerca di alcune varietà particolari e decidiamo di provare da un allevatore da cui non eravamo mai stati prima: Yamanaka Oya!

Con grande sorpresa notiamo subito alcuni esemplari molto interessanti, molti dei quali corrispondono proprio a quello che stiamo cercando. Prendiamo in mano il retino ed iniziamo subito a pescare alcuni persci…questo il risultato finale!

FOTO 7
Nisai mix (2 anni) – 30/48 cm

Ayawakaba (Ki Shusui) – Shiro Utsuri – Hi Utsuri – Tancho Kujaku
Asagi Ginrin – Kanoko Asagi Ginrin

Ancora una volta siamo molto soddisfatti di questi pesci, soprattutto perché abbiamo accontentato alcune richieste molto particolari di alcuni clienti in particolar modo su alcune varietà non sempre facili da reperire.
Ci congediamo con Hideo san e voliamo verso la green house di Tanaka, un allevatore da cui eravamo stati il giorno del nostro arrivo ma da cui non avevamo pescato i pesci a causa della scarsa luce presente.

Diamo una rapida occhiata nella vasca delle nisai ma purtroppo non vediamo nulla di particolarmente interessante rispetto alla scorsa volta quindi, visto che sono già le 13:00 passate, decidiamo di andare a pranzo…un buon ramen e dei ravioli gyoza è proprio quello che ci vuole per tirarci su!
Con la pancia piena e con la testa piena di idee, decidiamo di visitare Kawakami, un allevatore molto interessante per quanto riguarda Goshiki, Shiro Utsuri e Doitsu in genere.
Purtroppo, dopo una rapida occhiata, questo allevatore registra quasi il tutto esaurito quindi decidiamo di tornare sulle montagne e più precisamente da Maruyju!

Questo allevatore è specializzato in tancho, go sanke in genere soprattutto showa e goromo.
I suoi pesci sono sempre di altissima qualità ma purtroppo l’anno scorso la riproduzione non gli ha dato i frutti sperati onde per cui quest’anno all’interno delle vasche non ha molto.
Lui è uno dei pochissimi allevatori che parla perfettamente inglese e, chiacchierando del più e del meno dei suoi pesci, gli chiediamo come sta la sua famosa tancho showa e ci dice che quest’anno ha toccato i 99 cm…gli chiediamo dove sia e ci risponde che ce l’ha nell’altra green house.
Non ci resta che andarla a vedere!!!

A dir poco sbalorditi da questo incredibile pesce, prima di andarcene, l’ultima cosa da fare è gustarci il panorama delle montagne di Yamakoshi che si gode da quassù…

Visto che siamo in zona facciamo un passaggio da Yagenji perché ci è giunta voce che ieri ha effettuato un nuovo harvest di nisai quindi, nonostante i suoi prezzi siano sempre leggermente alti rispetto alla media, proviamo a vedere se c’è qualcosa che fa al caso nostro.
Quando arriviamo ci sono già molti compratori all’interno della koi farm quindi diamo una rapida occhiata ma non vediamo nulla di interessante.
Ormai è quasi buio quindi iniziamo a percorrere la via del ritorno e, lungo la strada, ci fermiamo anche da Izumiya…

Questo allevatore è specializzato in Go Sanke ma soprattutto in Yamabuki.
Il giallo intenso e il fukurin dei suoi pesci sono impressionanti così come lo sono i suoi prezzi!
Diamo una rapida occhiata e veniamo letteralmente ipnotizzati da una Yamabuki di circa 70/75 cm…

Ormai è sera. Cerchiamo di guidare il più velocemente possibile verso Nagaoka ma nulla ci trattiene da fermarci da Maruhiro per un rapido saluto. Il nostro amico Hironori san non c’è perché ancora impegnato in un harvest quindi approfittiamo dei salatini che ci offre Saori (la moglie di Hironori) e poi via…anche oggi la giornata è terminata! MATA ASHITA

QUINTO GIORNO DI SELEZIONE
Venerdì 26 Ottobre 2018

Ohayō gozaimasu Niigata!
Splende nuovamente il sole sulla regione delle koi e ci avviamo di prima mattina verso i più rinomati allevamenti di carpe dell’area. Il primo allevatore che decidiamo di visitare è Marudo…

Questo allevatore è sempre stato rinomato per le sue Kawarimono in particolare Karashigoi, Chagoi, Kigoi ma anche Yamabuki e Mukashi Ogon. Negli ultimi anni tuttavia si è specializzato molto anche in Go Sanke di altissima qualità, infatti negli ultimi anni ha vinto numerosi koi show con i suoi pesci, come dimostra la gigantografia di questa Sanke che ha trionfato l’anno scorso al Nagaoka Koi Show!

La farm di questo allevatore è molto grande e si snoda in più serre dove vengono divisi i vari pesci per varietà e taglia.

Insieme a Yagenji questo è indubbiamente uno tra gli allevamenti più ordinati e puliti, infatti quando si entra nella green house, l’effetto che si ha davanti è veramente notevole!

Come già detto nei giorni scorsi, il sinonimo di qualità è anche costoso, infatti i prezzi di partenza per le nisai di questo allevatore si aggirano intorno ai 1000/1200 euro. Nonostante la taglia sia di 50/55 cm e i colori molto puliti ed intensi, non troviamo nulla di particolare per cui stiamo cercando.
Ci spostiamo quindi nella serra delle koi monocromatiche e qui veniamo catturati dalla vasca delle jumbo!
Qui i pesci sono di minimo 80 cm e la possenza di queste carpe è veramente impressionante…

Purtroppo questo allevatore quest’anno non ha prodotto koi nisai quindi non siamo interessati ad acquistare grossi pesci di queste varietà e decidiamo di fare un passaggio da Hirasawa.
Qui veniamo catturati da una vasca molto ricca di pesci e, tra mille difficoltà, riusciamo a collezionare 5 pezzi dal rapporto qualità-prezzo molto interessante!

FOTO 8
Nisai Mix (2 anni) – 42/48 cm

Kohaku – Sanke – Showa – Hi Utasuri

Avevamo una richiesta da parte di un nostro cliente, ovvero una Hi Utsuri possibilmente maschio sopra i 40 cm. Giriamo la foto di questo pesce al cliente sperando di averlo soddisfatto…

Quando finiamo di fare video e foto di questi pesci è quasi mezzogiorno e decidiamo ancora una volta di mangiare qualcosa al volo perché nel primissimo pomeriggio abbiamo appuntamento con uno degli allevatori da cui solitamente acquistiamo anche le sue tosai in primavera ovvero Oofuchi.
Questo allevatore generalmente va contro corrente rispetto agli altri perché in questo periodo ha solo koi sansai di 3 anni e di taglia importante, mentre le nisai si trovano a febbraio.
Le varietà e la taglia di queste koi non ci soddisfano a pieno e quindi rinunciamo ad acquistare…

Abbiamo il tempo di visitare un altro piccolo allevatore da cui non eravamo mai stati prima Kachi.
Ci hanno detto che questo koi breeder è specializzato soprattutto in Goshiki e Doitsu Ochiba.
Diamo un occhio alla vasca delle nisai ma il rapporto qualità-prezzo non è all’altezza.
Prima di andare via però non ci resta che goderci questa sensazionale doitsu ochiba di oltre 70 cm!

Tra spostamenti ed “occhiate” varie siamo già a metà pomeriggio e ci resta il tempo per vedere un altro allevatore. Siamo alla ricerca di Goshiki e metalliche in genere. Tentiamo la carta KODA!

L’anno scorso da Hoshino san abbiamo selezionato dei pesci veramente molto belli e quest’anno c’è la speranza di fare il bis per la felicità dei nostri clienti.
Dopo averci fatto vedere le sue sansai e yonsai chiediamo all’allevatore di vedere le nisai e ci viene incredibilmente risposto che sono già andate tutte esaurite!
Non ci è mai successo in tutti questi anni di ricevere una risposta del genere, forse nemmeno da Aoki.
Con molto amaro in bocca non ci resta che tornare in hotel…

Purtroppo la nostra giornata finisce così! L’appuntamento è a domani il nostro sesto giorno di selezione…

SESTO GIORNO DI SELEZIONE
Sabato 27 Ottobre 2018

Brutto tempo oggi nell’area di Niigata, pioggia e vento ci danno il benvenuto in questa nuova giornata di selezione koi in Giappone ed è previsto che ci accompagneranno per tutta la giornata…
A causa di un grosso koi show della zona (Nogyosai 2018 ad Ojiya), i ieri i nostri agenti ci avevano avvisato che molti allevatori non saranno presenti negli allevamenti almeno fino a tarda mattinata onde per cui ce la prendiamo con calma e puntiamo a visitare quelle koi farm in cui sappiamo che comunque ci sarà qualcuno ad accogliere i clienti. Il primo a cui facciamo visita è Maruhiro.
Lo incrociamo mentre sta partendo per portare i pesci al koi show ma nonostante questo entriamo lo stesso e diamo un’occhiata alle vasche delle nisai. Non troviamo nulla di più dei giorni scorsi quindi perdiamo poco tempo e ci fermiamo quasi subito da Izumiya.

Avevamo già visitato questo allevamento nei giorni scorsi ma non avevamo trovato nulla di interessante per noi. Da quel che sembra oggi dovrebbero portare nuovi pesci quindi decidiamo di rimandare l’appuntamento tra qualche ora in attesa dei nuovi arrivi.
Stiamo cercano nisai di piccola taglia, soprattutto Go Sanke, Asagi e “misticanza” di altre varietà, onde per cui ci dirigiamo verso Seitaro Hirasawa. Incredibilmente quest’anno sembra essere sprovvisto delle sue classiche nisai e ci propone dei pezzi più grandiil cui rapporto qualità-prezzo è però folle!
Si vira quindi di nuovo su Marudo che, al momento del nostro arrivo, sta scaricando nuovi pesci…

Quando entriamo nella grande serra vediamo il “big boss” che sta guardando nei dettagli ogni singola koi che viene scaricata e, vedere dal vivo con quale cura e minuziosità controlla ogni dettaglio è sempre qualcosa di emozionante!

Anche qui non troviamo nulla di più rispetto a quello che avevamo già visionato nei giorni scorsi onde per cui puntiamo un altro top breeder di Go Sanke ovvero Torazo.
Per quanto si possa descrivere la bellezza e l’imponenza delle sue koi niente di meglio di un video tour può essere più esplicativo, quindi…parola alle immagini!

Purtroppo i prezzi per questi pesci sono veramente molto elevati e, come si può vedere dal video, all’interno delle vasche non è rimasta molta scelta. Decidiamo quindi di tornare da Izumiya.
Qui vediamo subito che nella vasca della Yamabuki sono stati immessi nuovi pesci, onde per cui proviamo a vedere se c’è qualcosa che stiamo cercando…

Nonostante il giallo di questi pesci (soprattutto i maschi) sia veramente molto intenso e brillante, decidiamo di prenderci del tempo per confrontare la qualità con altri allevatori prima di decidere se e dove acquistare.
Siamo di strada e quindi decidiamo di visitare un allevamento per noi nuovo, ovvero NND…

Qui si producono soprattutto Go Sanke ma anche Shiro Utsuri, Yamabuki, Kujaku e qualche altra varietà ma purtroppo non c’è nessuno dello staff per poterci dare i prezzi in quanto sono tutti impegnati al koi show. Risaliamo in macchina e ci rimettiamo in strada. Dopo pochi minuti siamo da Hoshikin, un allevatore specializzato anche lui in Go Sanke, soprattutto in Kohaku e Showa. Anche qui non vediamo nulla d per noi interessante quindi attraversiamo la strada ed entriamo da Dainichi…

Dopo una rapida occhiata delle prima vasche di nisai (50/55 cm appena!) veniamo subito attirati dalle ultime due vasche dove sono presenti i cosiddetti “tromboni”.

Tra 2 giorni ci sarà la famosa “Dainichi Auction” ovvero l’asta a cui parteciperanno non solo molti compratori privati ed agenzie del settore, ma anche molti allevatori della zona che vogliono accaparrarsi qualche riproduttore di questo rinomato allevatore per riuscire ad avere la sua linea di sangue.
Uscendo notiamo questo avviso riguardante l’Azukari, ovvero la possibilità per chi compra un pesce di lasciarlo qui in Giappone per farlo crescere nei mud pond dell’allevatore ancora un anno…

E’ ormai quasi buio e, vista l’assenza di molti allevatori, decidiamo di andare anche noi al koi show
sicuri che ci gusteremo gli occhi!

Questo koi show può vantare oltre 150 vasche gara a cui partecipano sia gli allevatori che i privati ed è considerato uno dei più importanti show del Giappone!
Vi proponiamo una carrellata di foto e video dei pesci secondo noi più belli che abbiamo visto…

And the Grand Champion is…

Con questo ultimo bolide, la nostra giornata si conclude qui!
Un saluto a tutti, a domani…

SETTIMO GIORNO DI SELEZIONE
Domenica 28 Ottobre 2018

Sorge ancora una volta il sole a Nagaoka e, dopo un buon espresso targato Starbucks, decidiamo di metterci subito in marcia verso le montagne di Niigata.
In questo particolare momento dove è molto difficile trovare pesci di qualità al giusto presso, bisogna continuamente girare gli allevamenti in quanto quasi ogni giorno gli allevatori portano pesci nuovi raccolti dai laghi di accrescimento. In tutto questo bisogna sperare di essere tra i primi a pescare dalle vasche perché tutti sono a caccia di koi soprattutto in questo periodo dell’anno.

Il primo allevatore da cui decidiamo di andare è ancora una volta Yagenji. I suoi pesci di 2 anni hanno sempre un body strepitoso e, nonostante i prezzi richiesti siano sempre leggermente sopra la media, se si ha la fortuna giusta, si riescono a strappare koi meravigliose.
Purtroppo per noi non c’è nulla di nuovo rispetto ai giorni scorsi quindi decidiamo di scendere un po’ e, lungo la strada, non possiamo fare a meno di notare alcune serrande che riportano i disegni delle “specialità” locali: koi, lotta tra tori e alpaca!!!

Lungo la strada notiamo un allevatore per noi nuovo ovvero Nagashima.
Quando entriamo nella sua piccola green house notiamo che è specializzato in Go Sanke ma tra le sue proposte non c’è nulla che ci interessi particolarmente…

Scendiamo ancora dalla montagna e questa volta notiamo che da Aoki Masaki c’è un piccolo camioncino da cui scende dell’acqua…che sia l’allevatore che stia scaricando dei nuovi pesci?!?
Fermiamo immediatamente la macchina e decidiamo di entrare.
Notiamo subito che l’allevatore sta, non solo scaricando i pesci appena raccolti dal harvest, ma li sta controllando e distribuendo nelle vasche della koi farm…

Il rapporto qualità-prezzo delle sue nisai è veramente eccezionale e, nonostante vorremmo tentare di fare un box, veniamo attirati da alcuni pesci di altissima qualità che, dopo numerose valutazioni, decidiamo di non prendere e attendere ancora qualche ora.
Scendiamo ancora e ci imbattiamo in Takatatsu, un piccolo allevatore da cui eravamo stati qualche giorno fa e da cui non eravamo più tornati. Chiediamo all’allevatore di prendere per noi qualche pesce da mettere in un bowl per valutarne la qualità…

Nemmeno qui il rapporto qualità-prezzo ci soddisfa e decidiamo di risalire verso un allevamento da cui molto spesso acquistiamo koi, soprattutto tosai ovvero Marusaka.
Teruyuki san è specializzato particolarmente in varietà metalliche e doitsu in genere, infatti ci mancano Kin e Beni Kikokuryu, Kujaku, ecc…

Quando arriviamo l’allevatore non è presente in quanto impegnato nel recupero dei suoi pesci dal koi show che abbiamo visitato ieri, quindi diamo una rapida occhiata alle vasche e proseguiamo oltre.
Ritorniamo quindi, ancora una volta da Yamazaki, perché Manabu san è un instancabile raccoglitore di koi e ogni giorno da lui si può trovare qualcosa di nuovo. Purtroppo per noi questa non è la volta giusta…
Ogni tanto buttiamo sempre un’occhio anche ai mud pond che sono adiacenti alla koi farm, non si sa mai che nei prossimi giorni vedremo qualche pesce di questi in una delle vasche che ci interessano!

Ogni tanto in queste zone ci sono dei canali di scolo che arrivano proprio dai mud pond, esattamente come se ci fosse una sorta di “troppo pieno”. Per quanta attenzione possano prestare gli allevatori, anche a loro capita di avere qualche “evasione” che inevitabilmente poi si vede scorrazzare proprio all’interno di questi canaletti…

Rientrando verso l’hotel, ci fermiamo da Hirasawa e successivamente da Maruhiro ma ancora una volta non c’è nulla di nuovo che fa al caso nostro.
Anche per oggi abbiamo (purtroppo) concluso e, nonostante abbiamo subito subito il secondo giorno di arresto dagli acquisti consecutivo, non perdiamo di certo le speranze per i prossimi giorni!

OTTAVO GIORNO DI SELEZIONE IN GIAPPONE
Lunedì 29 Ottobre 2018

Buongiorno a tutti da Nagaoka!
Per noi questo è il penultimo giorno di selezione e siamo ancora alla ricerca di parecchi pesci per i nostri clienti, in particolar modo alcune varietà che fin’ora sembrano quasi introvabili.
Pronti via, prendiamo la macchina e siamo già sulle montagne di Yamakoshi…

Oggi ci troviamo ulteriormente in difficoltà in quanto è il programma l’asta di Dainichi, forse il più rinomato allevatore di Niigata a cui partecipano, oltre che numerosi privati provenienti da tutto il mondo, anche moltissimi allevatori che vogliono accaparrarsi i migliori pesci di questo “top breeder” per incrociare le linee di sangue con quelle delle proprie koi.
Oggi decidiamo di puntare su allevatori più piccoli che molto probabilmente non sono andati all’asta e quindi saranno presenti nelle koi farm. Il primo di questi è Oyaji…

Non eravamo mai stati prima da questo allevatore anche se ne avevamo sentito parlare.
Lui è specializzato in Go Sanke, Yamabuki, Kujaku e Gin Matsuba.
Entriamo nella green house e diamo una rapida occhiata ai suoi pesci. Tutto sommato non sono male ma crediamo di poter trovare di meglio, quindi non chiamiamo nemmeno l’allevatore e continuiamo il giro…
Nemmeno il tempo di rendercene conto ed è già l’ora di pranzo quindi oggi, anche se la fretta e la frenesia di trovare i pesci che ci mancano è altissima, decidiamo di concederci uno tra i piatti migliori della zona ovvero i tonkatsu ebi (gamberi impanati e fritti) del nostro ristorante filippino preferito!

Con la pancia piena e qualche energia in più, decidiamo di percorrere circa 40 minuti di strada per cambiare zona e recarci in un posto dove sono presenti numerosi allevatori.

Eravamo già stati da questo allevatore qualche giorno fa, non trovando però il rapporto qualità-prezzo sperato. Ci riproviamo nella speranza di vedere nuovi pesci nuotare nelle vasche…
Nemmeno il tempo di entrare ed eccoci, finalmente c’è qualcosa che fa per noi!

FOTO 9
Nisai mix (2 anni) – 35/38 cm

Kin Showa – Goshiki – Kin Kikokuryu – Beni Kikokuryu – Kikoluryu – Beni Kumunryu
Doitsu Sanke – Doitsu Kikujaku

Siamo ancora una volta molto contenti di questo box, abbiamo accontentato la richiesta di un cliente e abbiamo finalmente colmato l’assortimento delle nostre nisai disponibili!
La giornata non è ancora finita e siamo ancora speranzosi di trovare qualche altra koi interessante.
Nei giorni scorsi, mentre eravamo qui in Giappone, abbiamo ricevuto alcune richieste di koi più piccole intorno ai 25 cm che, in questo periodo dell’anno, sono difficilmente reperibili.
Giriamo un po’ per gli allevamenti della zona e finalmente arriviamo da un allevatore (il cui nome rimarrà per il momento segreto) ed ecco la famosa “misticanza”!
Riusciamo a selezionare esattamente 41 koi nisai di piccola taglia di numerose varietà diverse che riusciremo a proporre ad un prezzo veramente molto interessante…

FOTO 10
Chiisai nisai mix (2 anni) – 20/30 cm

Ochiba – Ochiba doitsu – Tancho Ochiba – Platina – Hariwake – Chagoi – Showa – Showa Doitsu
Soragoi – Doitsu Yamabuki – Doitsu Benigoi Ginrin – Tancho Kohaku – Tancho Kikosui – Kikosui
Kohaku doitsu – Kin Kikokuryu – Beni Kukunryu – Ki Utsuri – Midori Matsuba

Ci scusiamo ma non riusciamo a numerare in modo comprensibile tutte le koi di questo bowl, onde per cui, se qualcuno fosse interessato a qualche koi, vi consigliamo di vedere il video e contattarci per richiederne il prezzo dandoci un riferimento foto comprensibile.
Ci rimettiamo in strada e arriviamo da un altro allevatore da cui eravamo stati qualche giorno fa ovvero NNBC (koi no Katsumi). Sembra apparentemente chiuso quindi andiamo a piedi sul retro dove incontriamo l’allevatore che sta alimentando le tosai. Gli chiediamo di dare un’occhiata alle vasche interne e…bum!
Non possiamo lasciarci sfuggire questi esemplari…

FOTO 11
Nisai mix (2 anni) – 35/50 cm

Goshiki HQ – Ochiba – Budo Goromo – Doitsu Metallic Ochiba – Goromo HQ

Usciamo dall’allevamento che è già buio pesto, onde per cui la nostra giornata finisce qui!
A domani per gli ultimi botti finali…

NONO GIORNO DI SELEZIONE IN GIAPPONE
Martedì 30 Ottobre 2018

Siamo purtroppo (ma allo stesso tempo finalmente!) arrivati all’ultimo giorno di selezione.
Il meteo non ci è favorevole, freddo, pioggia e vento si stanno abbattendo su Niigata con forte intensità, ma non per questo molliamo la presa perché siamo ancora alla ricerca di alcuni pesci che ci hanno richiesto i nostri clienti e di alcune varietà di cui siamo sprovvisti.
Partiamo subito con un must della zona di Minaminigoro ovvero Maruhiro.
Non vediamo nulla di nuovo nelle vasche ma, nonostante ciò, Hironori san ci accoglie così…

Salutiamo calorosamente e con molto affetto Hironori e Saori, dandoci appuntamento al prossimo anno,
e ci dirigiamo verso Miyatora da cui eravamo già stati nei giorni scorsi senza trovare nulla di interessante.
Quando entriamo ci sono dei clienti francesi intenti a fare le foto ai pesci selezionati e non possiamo far altro che notare l’ombrello antiriflesso che viene usato…veramente “Japan Style”!

Visto che siamo in zona, non possiamo che fare un pit stop da Hirasawa che troviamo intento a scaricare dei pesci di grossa taglia con una sfilza di clienti in attesa del proprio turno.
Non avendo molto tempo da attendere, decidiamo di passare oltre e tornare da Maruhiro.
Appena arriviamo non siamo ovviamente i soli all’interno della serra ma, non appena arriva il nostro turno, Hironori e il suo staff iniziano a scaricare i nuovi pesci…

E’ sempre uno spettacolo vedere questi allevatori selezionare i pesci appena raccolti dai mud pond, con quale maestria e maneggevolezza riescono a trattare le koi.
Non possiamo di certo rinunciare all’invito di Maruhiro quindi selezioniamo un po’ di pesci…

FOTO 12
Nisai mix (2 anni) – 30/40 cm

Chagoi – Chagoi doitsu – Chagoi Doitsu Ginrin –  Showa – Ki Matsuba – Yamabuki Ginrin
Kigoi Doitsu Ginrin

Crediamo che una foto e un video a parti lo meriti questa Kigoi Doitsu Ginrin, una varietà veramente molto particolare e molto difficile da trovare, in questi anni non ci è infatti mai capitato di selezionarne una
così bella!!!

Con questi ultimi pesci, questa volta diciamo veramente “ARIGATOU HIRONORI SAN! RAINEN MATA!”
Decidiamo dunque di fare un salto da Yagenji per vedere se per caso avesse portato dei pesci nuovi. Purtroppo anche qui l’assortimento è lo stesso dei giorni precedenti quindi decidiamo di andare diretti da Kase, un allevatore da cui avevamo visionato delle showa di altissimo livello…
Arriviamo che è quasi buio e ci sono altri 2 gruppi di clienti nella green house che stanno selezionando.
Purtroppo per noi non riusciamo a collezionare un bowl prima che diventi buio, quindi con un po’ di amaro in bocca chiudiamo qui la nostra selezione targata ZanKoi per il 2018!

Grazie a tutti per averci seguito e vi aspettiamo presso i nostri impianti per visionare dal vivo
questi gioielli viventi “made in Japan”!

Andrea Zanchin